A CHI É RIVOLTO

Il corso si propone di fornire la formazione obbligatoria ai Responsabili di funzione, servizio, area o settore, ai capireparto, capisquadra, capisala, capiturno, capocantieri etc., e più in generale a tutti coloro che ricadono nel ruolo di preposto, con o senza investitura formale (quindi anche di fatto), in quanto in posizione di preminenza rispetto ad altri lavoratori, così da poter impartire ordini, istruzioni o direttive nel lavoro da eseguire.
Tali soggetti devono organizzare o sovrintendere l’attività dei lavoratori e necessitano quindi di una formazione specifica che li metta in condizione di poter comprendere adeguatamente il proprio ruolo, i propri obblighi e responsabilità in materia di salute e sicurezza del lavoro.

DURATA

8 ore

DIDATTICA E CONTENUTI

La metodologia di insegnamento privilegia un approccio interattivo che comporta la centralità del lavoratore nel percorso di apprendimento.
A tal fine:
a) viene garantito un equilibrio tra lezioni frontali, esercitazioni teoriche e pratiche e relative discussioni, nonché lavori di gruppo, nel rispetto del monte ore complessivo prefissato per ogni modulo
b) vengono favorite metodologie di apprendimento interattive ovvero basate sul problem solving, applicate a simulazioni e situazioni di contesto su problematiche specifiche, con particolare attenzione ai processi di valutazione e comunicazione legati alla prevenzione
c) sono previste dimostrazioni, simulazioni in contesto lavorativo e prove pratiche
d) vengono favorite, ove possibile, metodologie di apprendimento innovative, con ricorso a linguaggi multimediali, che garantiscano l’impiego di strumenti informatici quali canali di divulgazione dei contenuti formativi, anche ai fini di una migliore conciliazione tra esigenze professionali e esigenze di vita personale dei discenti e dei docenti.
La formazione, se svolta mediante corsi interaziendali, dovrà essere integrata in azienda per gli argomenti relativi a:
– Valutazione dei rischi dell’azienda, con particolare riferimento al contesto in cui il preposto opera
– Individuazione delle misure tecniche, organizzative e procedurali di prevenzione e protezione
– Modalità di esercizio della funzione di controllo dell’osservanza da parte dei lavoratori delle disposizioni di legge e aziendali in materia di salute e sicurezza sul lavoro, e di uso dei mezzi di protezione collettivi e individuali messi a loro disposizione.
Si ricorda che il preposto dovrà partecipare, oltre al presente corso, anche alla formazione sulla sicurezza prevista per i lavoratori, in conformità all’Accordo Stato Regioni del 21/12/2012, per lo specifico codice ATECO.

Durante il percorso formativo, verranno trattati i seguenti temi:

– Principali soggetti coinvolti e i relativi compiti, obblighi e responsabilità
– Definizione e individuazione dei principali fattori di rischio
– Il processo di valutazione dei rischi
– Individuazione delle principali misure tecniche, organizzative e procedurali di prevenzione e protezione
– Relazioni tra i vari soggetti interni ed esterni del sistema di prevenzione
– Incidenti e infortuni mancati
– Tecniche di comunicazione e sensibilizzazione dei lavoratori, in particolare neoassunti, somministrati, stranieri
– Modalità di esercizio della funzione di controllo dell’osservanza da parte dei lavoratori delle disposizioni di legge e aziendali in materia di salute e sicurezza sul lavoro, e di uso dei mezzi di protezione collettivi e individuali messi a loro disposizione.

ATTESTATO E NORMATIVE

Per ogni partecipante al corso verrà rilasciato un attestato di frequenza con verifica dell’apprendimento.
Gli attestati di frequenza e di superamento della prova di verifica vengono rilasciati direttamente dagli organizzatori dei corsi in seguito alla frequenza (90% delle ore di formazione previste) e al superamento della prova di verifica.
Per completare il percorso formativo previsto dall’Accordo Stato Regioni sancito il 21/12/2011, tutti i lavoratori necessiteranno di una formazione aggiuntiva sulla sicurezza, ad integrazione di questo corso di formazione, specifica e declinata in funzione dei rischi e delle mansioni svolte in azienda.

art. 2, C.1 lettera e) del D.Lgs. 81/2008
art. 37, C.7 del D.Lgs. 81/2008