Il datore di lavoro deve effettuare una valutazione di rischio chimico per determinare i requisiti minimi per la protezione dei lavoratori contro i rischi per la salute e la sicurezza che derivano, o possono derivare, dagli effetti di agenti chimici presenti sul luogo di lavoro o come risultato di ogni attività lavorativa che comporti la presenza di agenti chimici come previsto dalla normativa.

 

SOPRALLUOGO

Il servizio verrà erogato con:
– Sopralluogo da parte di un professionista iscritto all’AIAS presso la vostra azienda
– Individuazione dei potenziali pericoli
– Valutazione di ogni singola specifica attività lavorativa svolta in azienda
– Individuazione di tutte le sostanze
– Stesura del documento “Valutazione dei Rischi Chimico”
– Consegna e spiegazione del documento

 

SANZIONE E NORMATIVE

Il datore di lavoro è punito con l’incarcerazione da tre a sei mesi o con ammenda da 2.500 a 6.400 Euro.

art. 223, del D.Lgs. 81/2008 e D.Lgs. 106/2009.